Completato il monitoraggio dell’uso dell’habitat riproduttivo dei 25 esemplari di Grillaio marcati nello scorso giugno nei Comuni di Altamura e Gravina in Puglia

Lo scorso giugno il gruppo di lavoro coordinato dal Prof. Diego Rubolini (Università di Milano) ha completato con successo la marcatura di 35 esemplari di Grillaio (Falco naumannigrillaiogpscon dispositivi GPS ad alimentazione solare (nanoFix-Geo+RF, PathTrack, UK), prevista dall’azione D5 del progetto LIFE Un falco per amico. Dei 35 dispositivi, 25 sono stati apposti ad esemplari nell’area di progetto (Comuni di Altamura e Gravina in Puglia) e 10 ad esemplari della colonia siciliana (SPA Monte Capodarso e Valle dell’Imera Meridionale, ITA050004), al fine di garantire una maggiore rappresentatività geografica del monitoraggio.

Tra quelle realizzate nell’ambito del progetto, l’azione D5 è tra le più innovative e rilevanti dal punto di vista scientifico. Per la prima volta, infatti, è previsto il monitoraggio delle rotte migratorie delle colonie italiane dell’area Appulo-Lucana, con conseguente identificazione dei possibili siti di stop-over e delle aree di svernamento. Tale conoscenza permetterà di meglio definire il piano di conservazione per il Falco naumanni, declinandolo a livello globale tramite la rilevazione di eventuali minacce presenti durante gli itinerari migratori o nelle aree di destinazione.

instgps

Le informazioni sulle rotte migratorie saranno disponibili a partire dalla prossima primavera, quando gli esemplari marcati faranno ritorno nell’area di progetto e i dati sulle geo-localizzazioni saranno scaricabili tramite stazioni radio UHF, appositamente predisposte presso i siti di marcatura.  Al momento sono stati già raccolti numerosissimi dati (circa 20.000 fix) relativamente all’utilizzo del territorio di nidificazione in area di progetto. Tali dati  forniranno importanti informazioni sull’ecologia spaziale della specie e costituiranno la base di un paper che verrà presentato dal gruppo di lavoro del progetto LIFE Un falco per amico al Convegno ‘International Lesser Kestrel Expert Workshop’ che si terrà a Plovdiv (Bulgaria) dal 4 all’8 ottobre 2016 nell’ambito del progetto LIFE Lesser Kestrel Recovery (http://greenbalkans.org/birdsofprey/lesserkestrellife/en/)